| Ordinanze | Uff. Contravvenzioni | Sinistri & Rapporti | Modulistica | Venatori | Porto d'armi |
| G.E.V. |

POLIZIA MUNICIPALE  

 Presentazione
 Organizzazione
 Orari
 Normative
 Contatti

UFFICIO AMMINISTRATIVO 

 Denunce
 Cessione di fabbricato

VERBALI E RICORSI
Cosa sono
Cosa fare 

 Avviso di Infrazione
 Verb. di contestazione
 Pagamenti
 Ricorsi
 Ordine di ingiunzione

LA CARTELLA ESATTORIALE 

 Normativa
 Come si legge
 Pagamenti
 Ricorsi

Ordinanze

Anno : 2010

Anno Num. Data di Pubbl. Tipologia Oggetto
2010 59 2010-10-22 Permanente

Disposizioni per.l'accensione di fuochi d'artificio, sparo petardi, utilizzo bombette, mortaretti, razzi nel Paese.

IL SINDACO

ORDINA

ai fini della tutela dell'incolumita' pubblica intesa come integrita' fisica della popolazione,nonche' per la sicurezza urbana ai fini del rispetto delle norme che regolano la convivenza civile, per la protezione del patrimonio pubblico.

IL DIVIETO
  1. Di accensione, di lancio e di sparo di materiale pirotecnico sultemtorio, e in particolar modo ove si trovino delle persone, e in particolare in prossimità di scuole, UffiC~blici e Case di Riposo.
  2. Di accensione e utilizzo di materiale pirotecnico, in presenza d~ersone ed animali.
  3. Di vendere o far detenere ai minori, oltre che i predetti materiali esplodenti, anche i prodotti sottoposti a libera vendita classificati quali artifici e giocattoli pirici ai sensi dell'art. 82 nr. 4 e 5 reg. es. T.U.L.P.S. (R.D. 6 Maggio 1940 nr.635) ed individuati nell'allegato "A" del predetto regolamento.
Eventuali deroghe all'uso di fuochi d'artificio, sparo di petardi, scoppio di morta retti e lancio di razzi, nel rispetto delle normative vigenti, potranno essere concesse dall' Amministrazione Comunale, su richiesta scritta e motivçzta, nell'ambito della tenuta di particolari manifestazioni. L'inosservanza delle disposizioni di cui ai punti 1) , 2) e 3) del presente provvedim4to è punita con una sanzione amministrativa pecuniaria ai sensi dell'art. 7 bis del D.Lvo 18 agosto 2000 n° 267 (da Euro 25,00 a Euro 500,00), fatta salva, ove il fatto assuma rilievo penale, la denuncia all'Autorità Giudiziaria. Le violazioni al seguente provvedimento comportano il sequestro del materiale pirotecnico utilizzato o illecitamente detenuto, ai sensi dell' art. 13 della L. n° 689/81 e s.m.i. Le violazioni in materia, perpetrate dai commercianti autorizzati o ambulanti abusivi che commercializzano "declassificati" contraffatti saranno perseguiti a termine di legge. Agli Agenti della Polizia Municipale e agli altri Agenti della Forza Pubblica è demandato di far osservare la presente OrdInanza.
DISPONE
Che il presente provvedimento venga 'affisso all' Albo Pretori o del Comune per 15 giorni consecutivi e che ne sia data opportuna diffusione alla cittadinanza, in particolare alle attività commerciali e ai Comitati Organizzatori di feste e sagre, e che, venga pubblicato sul sito internet del Comune di Carinaro. Di inviare, la presente ordinanza:
  • al Comando di Polizia Municipale,
  • agli Agenti della Forza Pubblica (Carabinieri di Gricignano di Aversa -Commissariato di P.S. Aversa)
Avverso la presente ordinanza chiunque vi abbia interesse potrà proporre:
  • ricorso gerarchico al Prefetto di Caserta, entro 30 giorni dalla pubblicazione della presente ordinanza all' Albo Pretorio del Comune;
  • ricorso al T.A.R. Campania, entro 60 giorni dalla pubblicazione della presente ordinanza all' Albo Pretorio del Comune {dell'art. 3. comma 4 e art. 5, comma 3 della Legge 07/08/1990, n. 241 e s.mi) ;
  • ricorso straordinario al Capo dello Stato, per soli motivi di legittimità, entro 120 giorni dalla pubblicazione della presente ordinanza all' Albo Pretorio del Comune (D.P.R. 24/11/1971, n. 1199 e s.m.i.).
2010 51 2010-09-14 Temporanea Oggetto: Ordinanza Sindacale – simulazione segnaletica stradale con istituzione di rotatorie sperimentali Via Trieste incrocio Via G. D’Annunzio – Via Trieste Piazza Trieste.-
IL DIRIGENTE ORDINA
CON DECORRENZA DAL GIORNO 14 SETTEMBRE 2010, LA INSTALLAZIONE DI SEGNLETICA ROTATORIA SPERIMENTALE DA REALIZZARSI ALL’INTERSEZIONE DELLA VIA TRIESTE CON VIA G. D’ANNUNZIO E PIAZZA TRIESTE VIA TRIESTE, NEL MANIERA CHE SEGUE:
  1. CIRCOLAZIONE A SENSO UNICO ANTIORARIO NELL’ANELLO DI ROTATORIA;
  2. OBBLIGO DI DARE PRECEDENZA PER TUTTE LE IMMISSIONI ALLA ROTATORIA;
  3. DIVIETO DI FERMATA NELL'ANELLO DELLA ROTATORIA;
La presente ordinanza e' resa nota al pubblico mediante la pubblicazione all'Albo Pretorio e nel sito web del Comune di Carinaro, nonché mediante l'apposizione della prescritta segnaletica stradale prevista dal Codice della Strada e dal relativo regolamento di esecuzione.
Contro il presente provvedimento e' ammesso ricorso gerarchico al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, da presentarsi entro 60 gg. dall'ultimo di pubblicazione dell'atto, ai sensi dell'art. 37 del D. L.vo del 30.04.1992 n° 285 e dell'art. 74 del relativo regolamento di esecuzione. Entro il predetto termine, potra' altresì essere presentato ricorso al T.AR. per incompetenza, eccesso di potere o per violazione di legge.
La Polizia Municipale e gli altri organi addetti alla sorveglianza della circolazione di cui all'art. 12 del C.d.S. faranno rispettare la presente ordinanza a norma di legge.
2010 44 2010-07-22 Permanente Ordinanza Sindacale - Istituzione senso unico di marcia sua Via Campo.-

IL SINDACO ORDINA
  • La istituzione del senso unico su Via Campo con direzione di marcia da P.zza Caduti a P.zza Trieste;
  • L'istituzione del divieto di fermata lungo tutto Via Campo a causa delle sue caratteriste assunte in conseguenza della riqualificazione del centro storico;

  • Per quanto sopra e' autorizzato l'uso della segnaletica stradale verticale fissa indicante le figure 75 del Regolamento di Esecuzione del Codice della Strada.
  • L’Ufficio Tecnico ed il Comando di Polizia Municipale, secondo le rispettive competenze, provvederanno alla esatta esecuzione della presente Ordinanza.
  • Con la presente si intende abrogata la precedente ordinanza vigente sua Via Campo.
  • Ai sensi del 3 comma dell'art. 37 del D. Lgs. n° 285/1992, nel termine di 60 giorni, puo' essere proposto ricorso avverso l’apposizione della segnaletica stradale di cui alla presente ordinanza al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, con la procedura prevista dall'art. 74 del Regolamento di Applicazione e di Esecuzione approvato con D.P.R. n° 495/1992.
2010 35 2010-05-19 Temporanea Viabilità temporanea – provvedimenti viabilistici connessi alla manifestazione denominata '9^ Passeggiata Ecologica' del 23 maggio 2010.

Il dirigente ordina Per il giorno 23.05.2010 i seguenti provvedimenti:
  1. 1. dalle ore 8,00 alle ore 13,00 istituzione del divieto di sosta e transito in P.zza Trieste a tutti i veicoli non addetti alla manifestazione.
  2. Divieto temporaneo di sosta e di transito su Via XXIV maggio,Via L. da Vinci, Via D'Annunzio, Via Provinciale Carinaro/Gricignano dalla ore re 9,00 alle 10,00.-
2010 33 2010-05-17 Permanente Istituzione del senso unico su Via Macello con direzione di marcia: incrocio Via L. Ariosto a Variante 7/bis (Via Napoli).

2010 5 2010-01-21 Temporanea
  • Istituzione senso unico di marcia su via dei Fiori (direzione ponte F.S. via Petrarca a Via A. Volta)
  • Istituzione divieto di sosta sulla parallela Via Pola altezza civico 7 all'incrocio via Redipuglia
  • Istallazione specchio parabolico su via A. Volta intersezione via dei Fiori
Si rende noto che l'ordinanza e' sperimentale per 60 giorni a decorrere dal 22/01/2010
Altre Ordinanze
1986 (3) 1987 (4) 1988 (2) 1989 (0) 1990 (0) 1991 (0) 1992 (0) 1993 (1) 1994 (8) 1995 (3) 1996 (8) 1997 (3) 1998 (5) 1999 (6) 2000 (11) 2001 (8) 2002 (9) 2003 (0) 2004 (0) 2005 (0) 2006 (0) 2007 (0) 2008 (1) 2009 (3) 2010 (6) 2011 (5) 2012 (2) 2013 (3) 2014 (4) 2015 (3) 2016 (5) 2017 (6)