SERVIZI SOCIALI 

 Presentazione
 Orari e Contatti

SERVIZI EROGATI 

 Adulti
 Anziani
 Minori
 Invalidi Civili
 Bonus enel
 Bonus gas
 Numero verde
Minori scomparsi
 Garanzia Giovani
INVALIDI CIVILI

CHE COSA E e COME FUNZIONA
Dal 2001, la competenza in materia di concessione delle provvidenze economiche correlate alla condizione di invalidita' civile, esclusivamente per i cittadini residenti nel territorio del Comune. L'invalidita' civile si articola nelle seguenti categorie:

  • Invalidi Civili:
    1. minori;
    2. adulti tra 18 e 65 anni;
    3. ultra 65enni.
  • Ciechi:
    1. ciechi assoluti;
    2. ciechi parziali (ventesimista).
  • Sordomuti.

Il riconoscimento delle provvidenze economiche dipende dal grado di invalidita' accertato dalla A.S.L. (Distretti Territorialmente Competenti) e dalle condizioni socio-reddituali del richiedente verificate dagli Uffici Comunali, secondo la normativa vigente. Lerogazione della relativa provvidenza economica e' effettuata a cura dell' INPS, a seguito di trasmissione del provvedimento di concessione da parte del Comune.

REQUISITI

Per avere diritto a prestazioni economiche il grado di invalidita' non deve essere inferiore al 74%, salvo che per i minori. Considerata la diversificazione dei casi di invalidita' si rinvia alla tabella

DOVE RIVOLGERSI

A decorrere dall’1.1.2010 le domande per il riconoscimento dello stato di invalidità civile, cecità civile, sordità civile, handicap e disabilità, complete della certificazione medica attestante la natura delle infermità invalidanti, sono presentate all’INPS esclusivamente per via telematica

  1. Il cittadino si reca dal medico certificatore. La “certificazione medica” può essere compilata dal medico solo on line, sul sito internet dell’istituto www.inps.it. Il medico, dopo l’invio telematico del certificato, consegna al cittadino la stampa firmata, che dovrà essere esibita all’atto della visita, e la ricevuta di trasmissione con il numero di certificato.

    L’elenco dei medici certificatori accreditati, in possesso di PIN è pubblicato sul sito INTERNET.
  2. Il cittadino, in possesso del PIN, compila la “domanda” esclusivamente on line collegandosi sul sito internet dell’INPS www.inps.it e abbina il numero di certificato indicato sulla ricevuta di trasmissione rilasciata dal medico certificatore entro il termine massimo di trenta giorni.
  3. La domanda e il certificato abbinato sono trasmessi all’INPS telematicamente. L’avvenuta ricezione della domanda è attestata dalla ricevuta rilasciata dalla stessa procedura. L’Inps trasmette telematicamente la domanda alla ASL.

La domanda può essere presentata anche tramite i Patronati, le Associazioni di categoria o gli altri soggetti abilitati.