AREA FINANZIARIA 

 Presentazione
 Organizzazione
 Orari
 Normative
 Contatti
 Fattura Elettronica

BILANCIO E CONTABILITA' 

 Documenti

PERSONALE

 Conto annuale

TRIBUTI 

Calcola
la tua IMU
 I.M.U.
 TASI
 TARI
 T.O.S.A.P.
 Pubblicita'
 Affissioni
 Irpef

Entrate
Extra Tributarie

 Acque Reflue
 Servizio Idrico

TARI

Componente della IUC (Imposta Unica Comunale) Legge 147 dd. 27/12/2013 (Legge di stabilità per il 2014)
Art. 1 commi dal 639

Il prelievo Tari è volto alla integrale copertura dei costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti assimilati agli urbani avviati allo smaltimento e di tutti i costi di investimento e di esercizio della gestione del ciclo dei rifiuti.

SOGGETTI PASSIVI

  1. Soggetto passivo è chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani.
  2. In caso di pluralità di possessori o di detentori, essi sono tenuti in solido all'adempimento dell'unica obbligazione tributaria.
  3. In caso di detenzione temporanea di durata non superiore a sei mesi nel corso dello stesso anno solare, la TARI è dovuta soltanto dal possessore dei locali e delle aree a titolo di proprietà, usufrutto, uso, abitazione o superficie.
  4. Nel caso di locali in multiproprietà e di centri commerciali integrati, il soggetto che gestisce i servizi comuni è responsabile del versamento della TARI dovuta per i locali e le aree scoperte di uso comune e per i locali e le aree scoperte in uso esclusivo ai singoli possessori o detentori, fermi restando nei confronti di questi ultimi gli altri obblighi o diritti derivanti dal rapporto tributario riguardante i locali e le aree in uso esclusivo.

Come si Articola

  • La tassa si articola in tariffe per le utenze domestiche e non domestiche.
  • Le tariffe, sia per le utenze domestiche che per le non domestiche, sono a loro volta distinte in tariffe fisse (per coprire i costi fissi del servizio) e variabili (a copertura dei costi variabili del servizio).
  • Il Consiglio comunale approva il piano finanziario del servizio e l’articolazione delle tariffe della tassa

Dichiarazione

  1. Ai fini della dichiarazione relativa alla TARI,restano ferme le superfici dichiarate o accertate relativamente alla TARSU.
  2. I soggetti passivi presentano la dichiarazione entro il termine del 30 giugno del1'anno successivo alla data di inizio del possesso o della detenzione dei locali e delle aree assoggettabili al tributo.
  3. Nel caso di occupazione in comune di un'unità immobiliare, la dichiarazione può essere presentata anche da uno solo degli occupanti.
  4. La dichiarazione, redatta su modello disponibile presso l'Ufficio Tributi comunale ovvero reperibile nel sito internet del Comune, ha effetto anche per gli anni successivi sempreché non si verifichino modificazioni dei dati dichiarati da cui consegua un diverso ammontare del tributo; in tal caso, la dichiarazione va presentata entro il 30 giugno dell'anno successivo a quello in cui sono intervenute le predette modificazioni.
  5. La dichiarazione deve essere presentata:
    1. per le utenze domestiche: dall'intestatario della scheda di famiglia nel caso di residenti e nel caso di non residenti dall'occupante a qualsiasi titolo;
    2. per le utenze non domestiche, dal soggetto legalmente responsabile dell'attività che in esse si svolge;
    3. per gli edifici in multiproprietà e per i centri commerciali integrati, dal gestore dei servizi comuni.

Scadenze

Il Commissario straordinario con poteri di Consiglio Comunale con deliberazione n.6 del 31/01/2019, al fine di agevolare il contribuente ha provveduto a determinare il numero delle rate, pari a 4, e le scadenze di pagamento Tari per l'anno 2019 nelle more della regolamentazione del nuovo tributo:

- Per visualizzare la delibera del commissario straordinario con poteri di Consiglio Comunale Clicca qui
  • rata 1 - scad. 30 Aprile 2019
  • rata 2 - scad. 30 Giugno 2019
  • rata 3 - scad. 31 Agosto 2019
  • rata 4 - scad. 31 Ottobre 2019

Tariffe

Per l'anno 2019, il Commissario straordinario con poteri di Consiglio Comunale con deliberazione n.6 del 31/01/2019, ha provveduto a determinare le Tariffe di pagamento Tari per l'anno 2019 nelle more della regolamentazione del nuovo tributo:

Utenze domestiche

n. componenti Fisso euro/mq Variabile euro
1 0,416272 105,05
2 0,483081 146,16
3 0,524194 187,27
4 0,560168 225,63
5 0,565308 284,10
6 o più 0,544751 333,42

Utenze non domestiche

n. Attività Fisso €/mq Variab. €/mq
1 Musei, biblioteche, scuole, associazioni, luoghi di culto 1,758585 1,894597
2 Cinematografi e teatri 1,311961 1,419166
3 Autorimesse e magazzini senza alcuna vendita diretta 1,228218 1,343385
4 Campeggi, distributori carburanti, impianti sportivi 2,065640 2,256198
5 Stabilimenti balneari 1,646929 1,791180
6 Esposizioni, autosaloni 1,591101 1,736067
7 Alberghi con ristorante 3,935882 4,288498
8 Alberghi senza ristorante 3,014718 3,272348
9 Case di cura e riposo 3,042632 3,313683
10 Ospedale 3,991710 4,340167
11 Uffici, agenzie, studi professionali 3,265944 3,547914
12 Banche ed istituti di credito 2,205210 2,387092
13 Negozi abbigliamento, calzature, libreria, cartoleria, ferramenta, e altri beni durevoli 3,154288 3,410131
14 edicola, farmacia, tabaccaio, plurilicenze 4,187108 4,553731
15 Negozi particolari quali filatelia, tende e tessuti, tappeti, cappelli e ombrelli, antiquariato 2,540179 2,755662
16 Banchi di mercato beni durevoli 4,661647 5,060084
17 Attività artigianali tipo botteghe: Parrucchiere, barbiere, estetista 4,187108 4,550286
18 Attività artigianali tipo botteghe: falegname, idraulico, fabbro, elettricista 2,903062 3,138010
19 Carrozzeria, autofficina, elettrauto 3,852139 4,167938
20 Attività industriali con capannoni di produzione 2,623921 2,841776
21 Attività artigianali di produzione beni specifici 2,568093 2,793552
22 Ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie, mense, pub, birrerie 13,957027 17,298666
23 Mense, birrerie, amburgherie 15,352730 16,533970
24 Bar, caffè, pasticceria 15,352730 15,328368
25 Supermercato, pane e pasta, macelleria, salumi e formaggi, generi alimentari 6,811029 7,405841
26 Plurilicenze alimentari e/o miste 6,838943 7,423064
27 Ortofrutta, pescherie, fiori e piante, pizza al taglio 17,585854 21,011920
28 Ipermercati di generi misti 7,620537 8,260096
29 Banchi di mercato genere alimentari 23,001181 24,990407
30 Discoteche, night-club 5,331584 5,786890

Le tariffe per le utenze giornaliere vanno rapportate ai giorni che effettivamente si esercita l'attivita' sul territorio.

Riduzioni

Con delibera del Commissario straordinario con poteri di Consiglio Comunale n. 7 del 31/01/2019 sono state stabilite le fascie ISEE per l'applicazione delle riduzioni TARI previste dall'art. 42 BIS del regolamento IUC
Per coloro i quali si trovano nelle condizioni previste dal regolamento, vale a dire presenza nel nucleo familiare di una persona invalida al 100% possono inoltrare la domanda all'ufficio tributi compilando il seguente Modello

Per visualizzare il regolamento IUC Clicca qui
Per visualizzare la delibera del commissario straordinario con poteri di consiglio comunale Clicca qui